Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Dottorato in Lingue Letterature e Culture comparate
Home page > Curricula > Lingua, Letteratura e Filologia / Language, Literature and Philology

Lingua, Letteratura e Filologia / Language, Literature and Philology

Presentazione

Il Curriculum dottorale “Lingua, Letteratura e Filologia: prospettive interculturali” è stato attivato nel 2010 e concepito in una prospettiva culturale di ampio respiro. Entro il suo tessuto omogeneo confluiscono molteplici discipline letterarie e linguistiche, ivi incluse l’area anglofona, estone, finlandese, portoghese, rumena, russa, scandinava, spagnola, turca e ungherese, oltre agli ambiti di letterature comparate e filologia germanica. A costituire le fondamenta ed il tratto distintivo del Curriculum è la costante indagine della rete di interazioni, intersezioni e correlazioni tra le diverse discipline, i cui legami non sottraggono alla specificità di ciascuna. L’originalità del percorso di studio si evidenzia, pertanto, nel suo impostare uno sfondo interpretativo interculturale ed interdisciplinare comune sul quale proiettare gli aspetti propri dei singoli ambiti scientifici.

Al fine di promuovere una piattaforma di dialogo comune, ogni anno il Collegio dei Docenti propone un tema d’interesse generale, sul quale si snodano una serie di lezioni, seminari, discussioni ed approfondimenti. I dottorandi svolgono non solo un lavoro di ricerca individuale concordato con un tutore scientifico, ma anche un percorso condiviso di riflessione mirata su questi temi. Tale percorso sfocia nella stesura di una relazione annuale in cui sono valorizzate le nuove conoscenze acquisite attraverso lezioni e seminari proposti nel corso dell’anno accademico; è anche auspicabile che gli elaborati riconoscano e mettano in rilievo connessioni tra l’argomento di tesi del Dottorando e le varie aree di ricerca proposte dal Curriculum. Le relazioni sono discusse alla presenza del Collegio dei docenti al passaggio tra il primo ed il secondo anno e tra il secondo e terzo anno; gli elaborati giudicati più meritori vengono indirizzati alla pubblicazione su rivista scientifica.

Le prove d’esame di ammissione sono volte ad accertare l’attitudine del candidato alla ricerca scientifica; i candidati sono ammessi ai corsi secondo l’ordine della graduatoria di merito, fino alla concorrenza del numero dei posti disponibili. A partire dal 2010, il Curriculum “Lingua, Letteratura e Filologia: prospettive interculturali” ha potuto selezionare uno o due Dottorandi nell’ambito del Dottorato in Lingue, Letterature e Culture Comparate; l’accesso è previsto con o senza borsa di studio, o attraverso risorse provenienti da Enti di Ricerca esterni, anche stranieri. Nel corso dei tre anni di studi, i Dottorandi devono partecipare a lezioni, seminari e riunioni scientifiche organizzate dal Curriculum; è promossa, inoltre, la loro partecipazione a convegni e scuole nazionali ed internazionali. Ogni Dottorando trascorre obbligatoriamente almeno tre mesi in soggiorno studio presso una Università straniera, al fine di migliorare le proprie competenze linguistiche in situ, di consultare Biblioteche e/o Archivi raccogliendo materiali di ricerca, e di avvalersi della competenza di docenti dell’Università ospitante, eventualmente usufruendo della possibilità di ottenere il titolo di Doctor Europaeus. Il percorso di studi si conclude con l’elaborazione di una tesi condotta con metodo scientifico e dai contenuti originali.

I Dottorandi del curriculum potranno avvalersi della Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze, un centro di riferimento e documentazione rilevante a livello nazionale ed europeo per qualità e per quantità delle sue raccolte, che è anche sede di iniziative di sostegno per la ricerca e di eventi culturali.

 

Obiettivi formativi

Il Curriculum “Lingua, Letteratura e Filologia: prospettive interculturali” si caratterizza come un percorso di studi altamente specialistico e qualificante.

Obiettivo primario del Curriculum è la formazione di Dottori di Ricerca con competenze specifiche nell’area linguistico-letteraria di propria scelta che al contempo sviluppino una consapevolezza approfondita dei multiformi approcci, metodi e contesti delle discipline incluse nel progetto. Tale percorso, nel rispondere a crescenti esigenze di intermediazione culturale e linguistica in un ambiente sempre più pluralistico, affina le capacità critiche attraverso l’acquisizione di strumenti interpretativi avanzati e di conoscenze diversificate ma complementari. Pertanto, gli esiti che si prefigurano alla fine del triennio di formazione-ricerca specialistica ed interdisciplinare includono capacità non solo di mettere a frutto esperienze in più settori scientifici, contesti culturali ed aree linguistiche, ma anche di indagare i rapporti che le interconnettono.

Il Curriculum mira all’arricchimento culturale di figure professionali e di ricerca versatili, con un’esperienza maturata in ambienti di ricerca nazionali ed internazionali tale da consentire un inserimento ad alto livello nei settori di competenza.

 

Sbocchi professionali 

Tra gli sbocchi professionali dei Dottori di Ricerca in “Lingua, Letteratura e Filologia: prospettive interculturali” è prevista la collocazione presso Enti o Istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali, che operano in settori di competenza; ruoli di responsabilità presso Ministeri e/o Agenzie; funzioni di operatori culturali nel mondo dell’editoria, nelle comunicazioni, nella traduzione di testi letterari, storici, ecc.

 

Contatti e informazioni

Referente
Prof. Ayse Saracgil | ayse.saracgil(AT)unifi.it

 

 
ultimo aggiornamento: 13-Feb-2020
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
Unifi Dipartimento di Formazione Lingue Intercultura Letteratura e Psicologia Home Dottorato

Inizio pagina